Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Biografia dell’Ambasciatore

Roberto Natali è nato a L’Aquila, il 7 dicembre 1958.

È laureato in Scienze Politiche e in Filosofia. Al Ministero dal 1986, si è occupato di questioni giuridiche, accordi di estradizione e cooperazione giudiziaria internazionale, nonché di droga e terrorismo. Ha poi prestato servizio presso l’Unità di Crisi in qualità di vicario.

Dal 1989 ha svolto le funzioni di Segretario Commerciale e vicario del Capo Missione presso l’Ambasciata d’Italia a Quito (Ecuador). Dal 1993 al 1996, ha ricoperto il ruolo di Consigliere politico e vicario dell’Ambasciatore a Helsinki (Finlandia).

Rientrato in Italia nel novembre 1996, presso il Servizio Stampa e Informazione si è occupato, in particolare, dei rapporti con la stampa italiana. Nel 2001 è a Washington (USA), ove è stato Primo Consigliere per la Stampa e l’Informazione dell’Ambasciata, curando anche la promozione culturale. Dal 2005 al 2009 è stato Console Generale d’Italia a Barcellona (Spagna).

Di ritorno in Farnesina ha ricoperto l’incarico di Capo della Segreteria del Sottosegretario di Stato e dei Vice Ministri succedutisi fino al settembre 2013, quando ha assunto a Rabat (Marocco) le funzioni di Ambasciatore d’Italia, con successivo accreditamento, dal marzo 2014, anche presso la Repubblica Islamica di Mauritania. Rientrato a Roma a fine 2017, è stato Inviato Speciale per i Paesi dei Caraibi e, dall’anno successivo, Consigliere Diplomatico del Ministro della Giustizia.

Nel 2021, rientrato agli Esteri, si è occupato, presso la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo, del coordinamento delle tematiche ambientali, dei rapporti con gli Istituti Finanziari per lo sviluppo e con il settore privato.

Dal 12 settembre 2022, è Ambasciatore d’Italia a Nairobi, con accreditamento anche presso le Isole Seychelles. Ricopre inoltre la carica di Rappresentante Permanente presso i Programmi delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP) e per gli Insediamenti Umani (UNHABITAT).